giovedì 12 aprile 2018

Warcross di Marie Lu | Recensione

Buongiorno booklovers!
Come state? E' una settiman esatta che non mi facevo sentire! Nel frattempo qui da me non si capisce cosa vuole fare il tempo, un giorno pioggia, l'altro sole, poi nuvoloso, boh...
Tornando a noi, oggi posso finalmente parlarvi di Warcross che è arrivato giusto la settimana scorsa nelle nostre librerie. Ringrazio la Piemme per la copia cartacea omaggio ma anche Jess che si è occupata dell'organizzazione del review party!




WARCROSS
MARIE LU

Editore: Piemme
Pagine: 320
Prezzo: € 6.99 ebook | € 18.00 cartaceo
Genere: Sci-Fi
Serie: Warcross #1
    

Per i millioni di persone che si iscrivono ogni giorno, Warcross non è solo un gioco: è un modo di vivere. L'ossessione è iniziato dieci anni fa e tutti i suoi fan sono sparsi in tutto il mondo, alcuni desiderosi di fuggire dalla realtà di tutti i giorni e altri che sperano di avere un profitto da questo.
Mentre lotta per far quadrare i conti, l'hacker teenager Emika Chen lavora come una cacciatrice di taglie, si occupa di rintracciare i giocatori che scommettono illegalmente nel gioco.
Ma il mondo dei cacciatori di taglie è molto competitivo e sopravvivere non è faciel.
Bisognosa di raccimolare soldi velocemente, Emika decide di rischiare e hackera nel gioco di apertura del campionato internazionale di Warcross, solo che si ritrova accidentalmente nell'azione e diventa una star a breve durata.
Convita di venire arrestata, Emika è sconvolta quando invece viene chiamata dal creatore del gioco, il giovane elusivo miliardario Hideo Tanaka, con un'offerta irresistibile.
Hideo ha bisogno di una spia all'interno del torneo di quest'anno poichè deve scoprire un problema nella sicurezza... e vuole che sia Emika a fare il lavoro.
In pochissimo tempo Emika viene portata a Tokyo e gettata in un mondo di fama e fortuna, di cui aveva sempre e solo sognato farne parte.
Ma presto la sua investigazione scopre un complotto minaccioso, che potrebbe avere conseguenze disastroso per l'interono impero di Warcross. 





I videogiochi non sono affatto il mio campo e dopo la mia brutta esperienza con Ready Player One avevo depennato questo genere dalla mia lista ma ho voluto dare un'opportunità a Warcross perchè adoro Marie Lu, e niente, sono contenta di averlo fatto.

Il romanzo mi ha piacevolmente sorpreso perchè se devo essere sincera non sapevo se mi sarebbe piaciuto. Dal mio punto di vista il punto forte della storia è l'originalità, e non parlo solo del fatto che la storia sia basata su una realtà virtuale, che diciamocelo non se ne vedono spesso romanzi del genere. Emika ad esempio è una protagonista a cui non siamo abituati: una hacker diciottenne con la fedina penale sporca che si guadagna da vivere facendo la cacciatrice di taglie. Inutile dire che l'ho trovata una ventata d'aria fresca. Anche Hideo è un personaggio un po diverso, però su di lui non saprei bene cosa dirvi perchè non l'ho ancora inquadrato, non lo so a me dava un senso di ambiguità... Mi sono piaciuti moltissimo anche i personaggi della Phoenix Riders (la squadra dove viene inserita Emika) e spero davvero che nel prossimo volume vengano approfonditi un po di più.

Anche l'ambientazione non è la solita di sempre, ci troviamo infatti a Tokio e fidatevi che se come non ci siete mai stati vi verrà facilissimo immaginarla nella vostra mente perchè la Lu ha fatto un ottimo lavoro con le descrizioni e i dettagli. Qui a Tokio si svolge il Campionato di Warcross in cui delle squadre si sfidano tra loro in mondi virtuali per decretare quale sia la migliore e raggiungere non solo la fama ma anche money money money. Questa cosa del campionato mi ha affascinato molto, i mondi virtuali mi sono piaciuti davvero tanto e ho trovato le sfide molto interessanti tant'è che non vedevo l'ora di leggerle!

“Spettatori a casa, è il momento di inforcare gli occhiali e di partecipare con noi all'evento dell'anno!”

Ci sono però dei ma... Non capendo niente di videogiochi a volte mi sentivo come se mi fossi persa dei riferimenti, questo non ha pesato sulla lettura però forse me l'ha fatta apprezzare un po meno perchè appunto questo non è il mio mondo. Altra cosa è che purtroppo per me non c'è stato l'effetto sorpresa, a un certo punto ho capito un paio di cose che poi si sono rivelate giuste e questo ha smorzato leggermente il tutto.

Warcross è un buon libro, originale e strutturato davvero bene. Se siete amanti dei videogiochi penso proprio che lo apprezzerete molto più di me ma in ogni caso, amanti del genere o non io vi consiglio di entrare in Warcross, non ve ne pentirete!


Warcross era diventato uno stile di vita.


Vi ricordo di seguire anche le altre tappe del review party perchè tutte siamo rimaste molto colpite dal romanzo quindi se siete indecisi basta leggere le nostre recensioni!
j..
09/04 L'ENNESIMO BOOK BLOG
10/04 THE INK SPELL
16/04 LOVING BOOKS

10 commenti:

  1. Anche io Hideo non l'ho apprezzato tanto... Vediamo in Wildcard come si svilupperà il tutto, sono proprio curiosa! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono curiosissima di vedere come evolverà la situazione...

      Elimina
  2. Hai ragione sul fatto che chi è un otaku nerd questo libro lo ama proprio, chi non è abituato a certe cose secondo me è spinto dal modo di scrivere della Lu ad approfondirle.
    A fine libro, devo dire che il personaggio che più mi ha suscitato curiosità è Zero. Aspetto con ansia Wildcard ;)

    RispondiElimina
  3. Non essendo otaku nerd alcune cose mi sono sfuggite ma lo stile della Lu lo adoro sempre, inoltre ho approfondito cose davvero interessanti.. adesso aspetto Wildcard *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro la Lu spiega molto bene quindi anche per chi non è del campo come noi non è difficilissimo capire e questa è una cosa che ho apprezzato molto.

      Elimina
  4. Alla fine l'effetto sorpresa si è un po' perso, ma nonostante questo mi è piaciuto tanto, spero che Wildcat arrivi presto!

    RispondiElimina
  5. Tutta la parte di Warcross è piaciuta tanto anche a me e pure il personaggio di Emika. Su Hideo spero che nel prossimo volume ci regali delle gioie, voglio che finalmente si faccia vedere per quello che è, spero non scada nel banale, incrocio le dita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si speriamo che Hideo non deluda, anche perchè è abbastanza interessante il suo personaggio

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥