ULTIME RECENSIONI

giovedì 6 aprile 2017

📝Recensione Cose che non voglio dimenticare di Lara Avery

Salve salve gente!
Pubblicare una recensione alla settimana mi è sempre piaciuto, un po perchè così non le accumulo e un po perchè mi piace essere costante con le pubblicazioni. Nell'ultimo periodo però ho notato che sto portando sul blog quasi sempre gli stessi post e mi dispiace perchè così risulta un po monotono ma la creatività e anche il tempo scarseggiano quindi purtroppo va così, spero non vi dispiaccia...
E dopo questo discorso ehm niente, nuova recensione CHE NOVITÀ e stavolta ringrazio la Mondadori che mi ha mandato una copia digitale del libro in questione.

COSE CHE NON VOGLIO DIMENTICARE
Lara Avery 

Editore: Mondadori
Pagine: 312

Samantha aveva in testa un piano ben preciso. Per prima cosa vincere il campionato nazionale di dibattito, poi trasferirsi a New York e diventare un affermato avvocato per i diritti umani. E infine, ovviamente, conquistare Stuart Shah, il ragazzo di cui è pazza. Tra lei e i suoi progetti però si mette in mezzo la rara malattia genetica di cui è affetta e che poco alla volta – così dicono i medici – le porterà via la memoria e la salute. Ma tutto si può dire di Sammie tranne che sia una diciassettenne che si abbatte facilmente. A un destino tanto assurdo, infatti, decide di opporsi con tutte le sue forze. E lo fa nell’unico modo che conosce: scrivendo. In un diario assolutamente non convenzionale, indirizzato alla sua futura sé e ribattezzato Libro delle cose che non voglio dimenticare, inizia ad annotare tutti i momenti belli (e meno belli) della sua vita: dal riavvicinamento al suo più vecchio e caro amico ai mille modi che lui si inventa per farla ridere, al primo romanticissimo appuntamento con il suo grande amore. E poi, ancora, dalle persone che le hanno spezzato il cuore e quelle che glielo hanno “aggiustato”. Perché se davvero lei dovrà andarsene presto, almeno lo farà con la consapevolezza di aver prima assaporato                                                                            tutto ciò che la vita poteva regalarle.



Sammie è affetta dalla malattia genetica di Niemann-Pick e se questo non bastasse il suo caso è di tipo C che è molto raro sopratutto in individui così giovani e oltre a tutta una serie di problematiche la più grave per Sammie è che col tempo perderà la memoria. E a lei la memoria serve! Deve vincere i campionati di dibattito e fare un sacco di altre cose tra cui andare al collage!
E così seguiamo questa ragazza nel suo percorso di vita, seguiamo la sua malattia attraverso le pagine da lei scritte, pagine che contengono tutto ciò che non vuole dimenticare.

Sto scrivendo questo libro per te. Come potrai dimenticarti le cose, se avrai questo pratico file come riferimento?

Sammie mi è piaciuta molto non solo per il modo in cui si è approcciata alla malattia: non si è mai arresa, ha continuato ad andare avanti anche quando tutti gli altri gli dicevano che era meglio fermarsi. Ma sopratutto mi è piaciuto il fatto che sapesse cosa volesse dalla sua vita, aveva chiaro dove voleva arrivare e cosa volesse diventare da grande ed è una cosa che ammiro moltissimo nelle persone. E la task force che si è creata contro l'NPC ? Senza dubbio una cosa originale!

Posso sconfiggere questa roba, lo so che posso, perchè più cose mi appunto per te, meno ne dimenticherò. 

La parte in cui era coinvolto Stuart non mi è piaciuta molto e non ho idea del perchè visto che comunque è un bravo ragazzo e fa pure lo scrittore! Fin dall'inizio invece Cooper mi è piaciuto da matti e ammetto che per una volta alcune cose le avevo già capite...
Il problema è stato che una parte del romanzo, quella centrale credo, non mi ha coinvolto tantissimo e non so a tratti l'ho trovata un pochino noioso ecco. In più all'inizio ho faticato un po ad entrare in sintonia con la struttura del libro perchè al suo interno sono riportati i pensieri di Sammie e quello che le accade ma anche liste e conversazioni, insomma non è il classico diario.
La storia di Sammie è davvero toccante e come dice lei stessa a volte non dobbiamo far altro che fermarci un attimo ed esistere, goderci il momento....

La vita non è solo una serie di trionfi.

Cosa ne pensate? Lo avete letto?

Spero di avervi incuriosito un po anche perchè sinceramente mi sembra di non aver sentito parlare moltissimo di questo romanzo...

4 commenti:

  1. Sapevo che Cooper ti sarebbe piaciuto *^*
    Ti lascio il link con l'invito per il link party: http://lovingbooks89.blogspot.it/2017/04/link-party-consiglia-tre-libri-in-base.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbeh ma come si fa a non amarlo?
      Arrivo subitooo

      Elimina
  2. Ciao Jessica! é un libro già in lista, anche perchè ne sento parlare bene in continuazione.
    Spero quindi anche tra le mie prossime letture! ;)

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥