giovedì 7 giugno 2018

Per il mio amore, Whiskey di Kandi Steiner | Recensione

Ehilà booklovers!
A Love Letter to Whiskey è stata una delle ultime letture del 2017 difatti questa recensione potrebbe non esservi nuova visto che l'ho giù pubblicata a dicembre dell'anno scorso ma dal momento che proprio oggi il romanzo è arrivato in Italia ho deciso di riproporvela nonostante il mio pensiero non sia proprio positivo. Ma vabbeh oh non si può mica campare di giudizi positivi e basta...


PER IL MIO AMORE, WHISKEY
KANDI STEINER

Editore: Always Publishing 
Pagine: 304
Genere: Contemporary Romance



Dal primo momento in cui incontra Jamie, Breck sa che la sua vita non sarà più la stessa.
Quel ragazzo dagli occhi ambrati diventerà il suo Whiskey, una irrinunciabile dipendenza.
Mese dopo mese, anno dopo anno, errore dopo errore, la loro amicizia si fa sempre più complicata, e la loro attrazione sempre più inarrestabile. 
Ma cosa fare quando il tempo e le circostanze sembrano essere sempre avverse? Quanto duramente e quanto a lungo una donna può lottare per riappropriarsi del cuore dell’uomo che da sempre le appartiene? 
Una storia cruda, appassionata e straziante, in cui il destino giocherà a tirare i fili del vero amore, in un turbinio di emozioni. travolgenti.
Ci vuole più coraggio ad ammettere di amare qualcuno e di voler lottare per lui, che a lasciarlo andare per soffrire di meno.





Da dove iniziare con questo libro?
Dall'unica cosa che mi è piaciuta.
Ho apprezzato davvero la scelta dell'autrice di raccontare la storia rifacendosi all'effetto del Whisky, ogni capitolo infatti riporta un titolo che ha a che fare con la dipendenza dall'alcol e ci mostra lo stato in cui sta Brecks. Lei è totalmente dipendente da Jamie, il nostro Whiskey, chiamato così perchè ricorda appunto questo alcolico e nel romanzo vediamo il primo assaggio, il periodo sobrio, la prima sbronza e passiamo anche per altri alcolici... Insomma questa cosa l'ho trovata davvero originale e devo ammettere che la Steiner scrive molto bene.

Il Whisky è testardo, si rifiuta di essere ignorato. Non sta semplicemente sullo scaffale in una graziosa bottiglia ad aspettare pazientemente. 

Jamie e Brecks si rincorrono per tutto il libro, si cercano e si trovano ma non è mai il loro momento.
SI
RINCORRONO
PER
TUTTO
IL
FOTTUTO
LIBRO
Non sto scherzando. Adesso io capisco che il destino è un po stronzo e si metta in mezzo una, due, tre volte. Ma poi diventa esagerato con sti due idioti che non riescono mai a stare insieme e danno la colpa al tempismo quando in realtà sono loro che non ci arrivano e fanno scelte sbagliate\stupite.Tipo Brecks che è troppo presa da se stessa, dal voler essere indipendente per capire che ha vicino un ragazzo che non dovrebbe farsi sfuggire! Non che Jamie sia da meno eh, forse lui è quello che ci ha provato di più ma ammetto che sto ragazzo a volte non l'ho capito...
Capite insomma che alla lunga questa dinamica è stancante, è frustrante vederla di continuo, sopratutto quando non cambia nulla se non alla fine... La cosa che più mi ha fatto imbestialire è realizzare quanto tempo della loro vita hanno sprecato a corrersi dietro: 15 anni circa. VI RENDETE CONTO? Cose da pazzi...

Si ringrazia Jessica per aver sopportato i miei vocali perchè altrimenti non so come ne uscivo viva...

“It's always been us.”

Dopo questa prima esperienza con la Steiner al momento posso solo dire una cosa...

13 commenti:

  1. Quando vuoi sono lì per ascoltarti xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi faccio un gruppo per solo trash ahahaha

      Elimina
  2. Decisamente allora me ne terrò alla larga ah ah anche se a dirla tutta non mi convinceva nemmeno la trama...
    Mi dispiace per il tuo blocco del lettore, spero passi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy! Spero anch'io passi, avevo già in mente di fare una lettura quindi magari quella potrebbe aiutarmi SPERO...

      Elimina
  3. Riconfermo il mio pensiero sul fatto che la Steiner non faccia per me xD

    RispondiElimina
  4. è bello trovare qualcuno che la pensa come me! è osannato da moltissimi, ma a me ha lasciato praticamente niente... solo un esaurimento nervoso e voglia di ubriacarmi .-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah okay GRAZIE! Pensavo di essere l'unica, lei l'avrei quasi ammazzata!

      Elimina
  5. Dunque, io ero già restia a leggerlo perché non mi attrae minimamente (sinceramente non so che cosa ci vedano tutti) ma dopo questo tuo pensiero me ne terrò proprio alla larga. Quindici anni a corrersi dietro mi sembrano davvero esagerati e l'unico pensiero che mi viene in mente è che l'autrice non aveva un cavolo da raccontare su di loro, se non i loro tira e molla continui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari a qualcuno piace eh il rincorrersi così ma a me ha stancato e basta... La popolarità, almeno qua da noi, penso sia dovuta anche al fatto che l'autrice sarà al RARE e questo è l'unico suo libro tradotto per ora

      Elimina
  6. Non è tanto il mio genere, ma chissà...

    RispondiElimina
  7. This is nice,
    ENJOYED READING, Thanks for sharing.
    http://worldviewcaptures.blogspot.com/2018/06/five-amazing-animals-you-must-see-in.html

    RispondiElimina
  8. Non lo leggerò, non m'ispira per nulla...uff!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e secondo me non ti perdi nulla a non leggerlo hahahaha

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥