martedì 9 maggio 2017

Com'è cambiato il mio approccio ai libri da quando ho aperto il blog

Ehilà gente!
Questa rubrica era da un po che non si faceva vedere e dal momento che negli ultimi tempi mi è capitato di riflettere quanto sia cambiato il mio approccio ai libri da quando ho aperto il blog ho deciso di farci un post. Ovviamente non si tratta solo del blog perchè con esso è arrivato anche goodreads, sono entrata a far parte della bookstagram community su instagram, ho iniziato a leggere in lingua e queste cose hanno influito tantissimo sulle scelte riguardanti le letture...




➤ Con il blog ho iniziato a mettere a confronto le nostre cover e quelle straniere, è una cosa a cui prima non pensavo spesso, magari dicevo "ma che copertina orrida!" ma non pensavo che quella originale fosse stratosferica! Adesso se una cover nostra mi fa pena vado senza problemi sul libro in lingua (VEDI I LIBRI DI COLLEEN HOOVER)

➤ Le letture in lingua mi hanno aperto un mondo fantastico dandomi l'opportunità di leggere cose che qua in Italia è probabile non si vedranno mai e mi da la possibilità di scegliere un'edizione migliore perchè le nostre fanno quasi sempre schifo

Ho eliminato a prescindere i libri di alcune CE. Mi sono accorta che con alcune non vado d'accordo quindi non ho voglia di regalare loro i miei soldi, alcune perchè sono campioni di interruzione serie, altri perchè le traduzioni fanno pietà, chi ha cover che non centrano una mazza con la storia e a volte pure i titoli...

➤ Sono diventata una coveraddict e sono sempre alla ricerca di un'edizione fatta come si deve, curata nei dettagli (CIAO CE ITALIANE, CIAO)

➤ Prima non leggevo proprio libri a caso però non davo tanto peso alla scelta del libro. Adesso la scelta della prossima lettura è un rito meticoloso per me in cui tengo conto di: il mio stato d'animo, di cosa ho voglia in quel momento, se sono in un periodo in cui posso permettermi un libro complicato oppure se è meglio andare sul leggero, se ho voglia di un mattone o di un libricino, se voglio iniziare una serie o continuarne un'altra, se la lettura precedente è stata un disastro ripiego su qualcosa che sono sicura mi piacerà, se voglio leggere un autore\genere specifico, se voglio qualcosa di recente oppure qualcosa pubblicato anni fa

Non potrei vivere senza goodreads. Mi aiuta non solo a tenere traccia delle mie letture ma anche a vedere i parere degli altri. Adoro pubblicare stati inerenti ai miei progressi con le letture, scoprire un sacco di nuovi libri anche in base ai mie gusti. E la challenge! ADORO.

➤ Prima quando leggevo un libro dal finale ambiguo mi domandavo se ci fosse un seguito e spesso mi dimenticavo di andare a cercare info. Adesso grazie anche a goodreads è impossibile sbaagliarsi. THAAAANKS

➤ Prima mi affidavo molto alla biblioteca mentre un annetto prima di aprire il blog ho iniziato a voler le mie copie e ho capito che leggere (sopratutto in Italia) costa.

➤ Esistono le box librose! Un giorno riuscirò a mettere le mani su una Fairyloot o su una Owlcrate!

Non sapevo dell'esistenza di fiere dedicate ai libri come il Salone del libro di Torino, Mare di Libri, il Bologna Children's Book Fair e il recentissimo Tempo di Libri a Milano. Ho avuto la fortuna di andare solo al Salto ma spero davvero di riuscire a fare qualche altra tappa in futuro

"Lo leggo in inglese o in italiano?" è una domanda che prima del blog non mi sarei posta e che invece adesso si fa spesso strada nella mia testolina, accompagnata da "aspetta adesso metto a confronto il costo, e la cover, e l'edizione"

Sono felice di aver letto nuovi autori che prima sicuro mi sarebbero sfuggiti come Erin Watt, Leigh Bardugo, Chiara Cilli, Kasie West, ho dato una possibilità alla Hoover e grazie a Dio l'ho fatto!

I generi! Il distopico rimane sempre il mio preferito ma ringrazio enormemente l'universo di avermi fatto scoprire il dark romance perchè lo adoro, è fatto proprio per me che non amo i principi azzurri e il vissero felici e contenti. Ho iniziato a leggere più thriller e mystery (anche se sono ancora pochi!), ho abbandonato i libri rosa e ultimamente sto lasciando indietro anche gli YA

Non avrei mai pensato che mi sarei messa a scrivere recensioni e invece ho scoperto che buttare giù i miei pensieri mi piace moltissimo anche se ultimamente ammetto che la voglia sta un po calando

Sono diventata quaaaasi più incline ad accettare consigli sui libri. Dovete sapere che io quando voglio un libro lo prendo anche se fa cagare a tutti e se una trama invece non mi dice nulla il romanzo può anche avere 8milioni di stelle ma io non lo leggerò mai. Se avessi seguito la mia testa non avrei mai letto La moglie del Califfo, segno che a volte a fidarsi degli altri si fa bene

TBR. In realtà quando ho aperto il blog pensavo che chi stilasse una tbr mensile fosse pazzo, ci avevo provato e non sono mai riuscita a starci dietro. Adesso invece ho una TBR del 2017 che contiene dei libri che vorrei assolutamente leggere entro la fine dell'anno e con l'arrivo della sessione estiva ho stilato una tbr per maggio con alcune letture che hanno la priorità e penso farò una cosa del genere anche per i prossimi mesi. Magari ci farò anche un post...

➤ Prima del blog conoscevo veramente poco gli ebook ed ero convinta che un aggeggio elettronico non potesse eguagliare il tenere in mano un libro vero e proprio, ne sono ancora convinta perchè oh un libro cartaceo è tutt'altra storia ma devo ammettere che gli ebook mi hanno aperto un bel mondo, sopratutto quando sono indecisa su un romanzo ma voglio comunque dargli un possibilità e quindi ripiego sull'ebook per spendere meno. Purtroppo ho un semplice tablet che mi sta rovinando gli occhi e stavo pensando di comprare un vero e proprio kindle\kobo, se avete consigli sono tutta orecchi :)



Lo so è veramente lungo e se siete arrivati fino a qui ve se ama davvero!
Anche voi è capitato di cambiare opionione su qualcosa da quando avete aperto il blog?

10 commenti:

  1. Ah come ti capisco. Io sono da poco entrata nel girone della lettura in lingua quindi gli acquisti compulsivi sono ancora misurati, però concordo con te su tutto.
    E Goodreads! Sia lodato chi l'ha inventato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Goodreads che è la salvezza e la rovina allo stesso tempo...

      Elimina
  2. Per la questione delle cover delle edizioni straniere, posso darti l'ufficiale benvenuto al lato oscuro XD Per me la decisione di cambiare avvenne per via della Stiefvater e grazie a bookstagram.
    Anche per me Goodreads è diventato una fonte indispensabile, sopratutto per tenere d'occhio il mercato letterario straniero e tutte le nuove uscite.
    Invece, riguardo gli ya io mi ci sono avvicinata. Le letture in inglese offrono tanti di quei fantasy in cui potrei affogare e ogni mese ne escono sempre di migliori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difatti io mi sto allontanando dagli YA proprio perchè voglio iniziare a leggere libri fantasy in eng che sno più complessi dei contemporary

      Elimina
  3. Anche io dopo aver aperto il blog accetto più consigli rispetto a prima!! E ne sono felice perchè, chi mi conosce un pò, riesce ad indirizzarmi su delle letture che di sicuro mi piaceranno!
    Serena
    http://libriecreazioniamano.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. - Con goodreads, anobii & c. sono una pippa T_T
    - ero più fissata con le cover una volta, adesso penso di più al contenuto del libro e me ne frego se esteticamente fa un po' schifo, anche se una bella copertina mi frega sempre xD
    - Viva le librerie! Leggere è l'unico hobby al mondo gratis, poi vabbe', noi lettrici siamo malate e figurati se non vorremmo comprarci tutto, tutto, ma proprio tuttooooooo!
    - Sono una pippa anche con le TBR, devo andare a istinto, sempre, non riesco a pianificare assolutamente nulla!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anobii non l'ho mai usato ma goodreads ormai è la vita!
      Beh tanto gratis non è... O meglio... I prezzi di alcune nostre CE non sono molto vantaggiosi...

      Elimina
  5. per certi aspetti mi trovo d'accordo con te XD
    - Le cover ➤ prima non mi importava, ma da quando ho aperto il blog e da quando studio design è impossibile non fare paragoni con quelle originali!

    - le ce ➤ anch'io come te ho "eliminato" alcune ce, non solo perché i libri che pubblicano non mi fanno impazzire, ma soprattutto perché non apprezzo la loro etica.

    - i libri a caso & le biblioteche➤ se c'è qualcosa che rimpiango, è questo. Prima andavo in biblioteca, passavo una buona mezz'ora lì dentro per scegliere il libro. Tornata a casa con i due libri, con calma li leggevo entrambi. Adesso invece sono un'accumulatrice. I libri stanno lì per anni e per quanto riguarda alcuni di questi mi è pure passata la voglia di leggerli c.c

    - goodreads ➤ adoro ♥

    - autori di cui non sapevo l'esistenza ➤ oltre a scoprire nuovi scrittori, mi sono resa conto che sono persone "come noi". Voglio dire, prima uno scrittore sembrava qualche entità divina, mentre da quando sono una blogger spesso sono in contatto con loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io una volta passavo secoli in biblioteca e leggevo molto più velocemente (ma c'è anche d dire che non frequentavo l'uni!) Per gli autori ti do pienamente ragione, non ci avevo pensato finchè non l'hai detto tu ma è davvero bello essere in contatto con alcuni di loro e poterci parlare...

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥