venerdì 15 febbraio 2019

Disgrace di Brittainy C. Cherry | Recensione

Buongiorno booklovers!
Come avete passato San Valentino? Io ovviamente mangiando cioccolata 😊
Mi sono resa conto solo ieri che ho già letto 7 libri quest'anno e io pensavo ancora di essere al quinto libro a essere sincera... in più al momento sto riuscendo a leggere un libro a settimana quindi sono soddisfatta!
La recensione di oggi è fresca fresca di lettura perchè giusto l'altro ieri ho portato a termine Disgrace di Brittainy C. Cherry, che udite udite arriverà in Italia questa estate sempre per Newton Compton, come i suoi precedenti romanzi!


DISGRACE
BRITTAINY C. CHERRY

Editore: Selfpublishing
Pagine: 394
Genere: Contemporary Romance


Each day I prayed for my husband to love me again.
After fifteen years together, he walked away from me, and into the arms of another.
I didn’t know how to cope. I didn’t know my worth. I didn’t know how to exist without him by my side.
All I wanted was for him to come back to me.
Then, Jackson Emery appeared.
He was supposed to be a distraction for my mind. A summer fling. A confidence boost to my bruised heart.
We were perfect for one another, because we both knew we wouldn’t last. Jackson didn’t believe in commitment, and I no longer believed in love. He was too closed-off for me, and I was too damaged for him.
Everything was fine, until one night my heart skipped a beat.
I didn’t expect him to make me laugh. To make me think. To make my sadness somewhat disappear.
When our time was up, my heart didn’t know how to walk away.
Each day I prayed for my husband to love me again, yet slowly my prayers began to shift toward the man who wasn’t right for me. 
I prayed for one more smile, one more kiss, one more laugh, one more touch… 
I prayed for him to be mine.
Even though I knew his heart wasn’t destined to love.





Quando voglio andare sul sicuro punto sempre sulla Cherry perchè con la sua scrittura e i suoi personaggi riesce a rapirmi, anche quando mette nella storia cose che tendo ad evitare... 

Dalla trama sappiamo già che il marito di Grace la sta lasciando e per lei non è facile perchè lui era tutto il suo mondo, inoltre negli ultimi anni non se l'è passata bene... Ho apprezzato che ci venga fatta vedere una donna un po persa. Dopo essere stata tanti anni con suo marito adesso che non lo ha più al suo fianco non sa bene chi è ed è come se dovesse ripartire da zero imparando a conoscere prima di tutto se stessa. Certo il fatto che avesse seguito il marito come un cagnolino e si facesse comandare dalla madre non mi è andato a genio ma tutto era necessario per far capire a Grace che a volte devi mettere te stessa al primo posto.
In tutto questo l'aiuta Jackson, la pecora nera del paese, quello che tutti descrivono come un mostro ma che in realtà è solo un'anima spezzata, perchè alla fine anche Jackson nel profondo è una persona buona, una persona che ha fatto delle rinunce per prendersi cura del padre. Ho un debole per i personaggi maschili un po scontrosi e con un po di oscurità dentro di sé quindi lui l'ho apprezzato tantissimi e forse avrei voluto un po più capitoli con il suo POV.

La loro relazione è una di quelle che la gente etichetta come "improbabili" (lei la figlia del pastore, lui a detta di tutti è Satana) ma cresce piano piano, entrambi si trovano nel momento in cui ne hanno più bisogno, nel momento in cui si sentono soli e spezzati e hanno bisogno di aggrapparsi a qualcuno. E quella che inizia come un'amicizia diventa una storia dolce in grado di portare luce nei loro momenti bui...


“Whenever i feel like falling apart, he's there to catch me.”

Mi è piaciuta molto anche l'ambientazione del piccolo paesino dove tutti parlano di tutti (non lo so cos'hanno sti setting ma io li approvo!) però non nego che se fossi stata al posto di Grace avrei dato fuoco a metà cittadini perchè i loro comportamenti erano davvero invasivi e poco cortesi, ma lei è troppo buona e ho ammirato la sua gentilezza anche nei confronti di chi non la meritava per niente...

Onestamente mi aspettavo un 5 stelle ma questa storia non ha avuto su di me l'impatto emotivo che hanno avuto altre storie della Cherry perciò non ho dato punteggio pieno, in più il fatto che lei fosse figlia di un pastore e che quindi il fattore Dio\Chiesa fosse molto presente mi ha fatto un storcere un po il naso perchè come già sapete tendo a evitare queste cose.


In his darkness, I found my light.


Cosa ne pensate? E non dovrete neanche aspettare troppo per leggerlo in italiano!

12 commenti:

  1. Non è tanto il mio genere, ma la recensione è molto bella.

    RispondiElimina
  2. VOGLIO.LEGGERLO.
    Non so quando ma sono sicura che lo farò visto che la Newton ha deciso di pubblicare tutti i libri dell'autrice-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verrà pubblicato questa estate quindi non hai più scuseeeee

      Elimina
  3. Jackson, cucciolo lui. Di Grace ho adorato che nonostante la sua infinita pazienza, non fosse perfetta. Anche lei aveva le sue colpe all'interno del matrimonio sfasciato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si okay avrà avuto le sue colpe ma lui troppo stronzo in situazione del genere

      Elimina
  4. Ciao Je! Anch'io ho un debole per i protagonisti maschili scontrosi e un po' oscuri, quindi questa lettura non mi sfuggirà =D

    RispondiElimina
  5. Ciao Jess, io aspetto come una pazza di leggere questa storia. Se proprio non resisterò ancora dovrò leggerla anch’io in lingua inglese ☺️
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da quello che ho capito la newton lo pubblica questa estate

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥