ULTIME RECENSIONI

mercoledì 2 marzo 2016

Recensione: "Il mio ultimo bacio" di Bethany Neal

Buongiorno lettori!
Questo periodo è un pò critico, ho un sacco di cose da fare e tra lezioni, studio e compiti vari da portare a termine per l'università l'unico momento che ho per scrivere è la sera. Tra poco esco per andare a lezione ma prima vi lascio al volo la recensione del libro con cui ho completato anche la prima tappa della Mastereader Challenge, purtroppo non si è rivelata una lettura entusiasmante...


IL MIO ULTIMO BACIO
di Bethany Neal

Editore: Newton Compton
Pagine: 336
Prezzo: 9,90 

E se l'ultimo bacio lo avessi dato al ragazzo sbagliato?

Cassidy Haines ricorda perfettamente il suo primo bacio. A darglielo era stato il suo grande amore, Ethan Keys, durante la prima estate del liceo. 
Invece il ricordo del suo ultimo bacio – alla festa per il suo diciassettesimo compleanno, la sera della sua morte – è molto confuso. Da quel momento Cassidy è rimasta sospesa tra il mondo dei vivi e l’aldilà, con il doloroso timore che la sua fine prematura non sia dovuta a un suicidio, come tutti credono, ma a un omicidio… Eppure non riesce a ricordare nulla della settimana precedente alla sua morte e per scoprire la verità su quella notte fatale dovrà analizzare il suo passato – con l’aiuto di Ethan, l’unico in grado di vederla anche da fantasma – e ripensare a tutte le scelte, giuste o sbagliate, che l’hanno portata a quell’ultimo, tristissimo bacio.


RECENSIONE


Di questo romanzo sono due le cose che mi hanno fregato: la cover e la trama che mi ricordava un libro simile che mi era piaciuto molto. Inizialmente volevo acquistare il cartaceo proprio per la cover ma una volta finito il libro mi sono data una pacca sulla spalla per aver comprato l'ebook quest'estate con la promozione a 0,99 €. GRANDE JE!

Dovete sapere che arrivata al 50% del libro ho pensato di abbandonarlo. Perchè ho continuato non lo so ma non è che le cose siano migliorate... La dicitura "grande thriller" sulla copertina mi fa storcere il naso perchè io non l'ho trovato poi così grande. Il mistero c'era  ma... Era tutto intuibile. Io ho capito nei primi capitoli chi era coinvolto con la morte di Cassidy...
La versione ufficiale dice che Cassidy si è suicidata buttandosi giù da un ponte la sera della sua festa di compleanno. Alcuni pensano che sia scivolata perchè troppo ubriaca. La verità non è nessuna di queste due opzioni ovviamente.
L'unica cosa che mi è piaciuta di questo romanzo è la tenacia di Aimée nel volere scoprire la verità sulla morte dell'amica: stila una lista dei possibili sospettati, a scuola fa domande a chi era presente alla festa, insomma ha un futuro nella polizia la ragazza... 
Sembra che tutti quelli che conosco abbiano in ostaggio un pezzo del mio passato. E io rivoglio quei pezzi, non mi importa quanto mi faranno soffrire.
Eccolo qua il mio problema. Troppe persone coinvolte. Troppe persone sul ponte, troppe persone che hanno visto Cassidy poco prima di morire. Mi è sembrato surreale che tutte loro avessero a che fare con la sua morte e poi l'intreccio che c'è sotto... E' un bel casino lasciatemelo dire.

La verità è che se Cassidy non avesse avuto paura di confidarsi con i suoi amici non sarebbe morta. I suoi genitori volevano separarsi e lei non lo ha detto nessuno perchè gli altri avevano una famiglia perfetta e non avrebbero capito. Non l'ha detto ne al suo ragazzo ne alla sua migliore amica e in quanto tali magari è vero che non avrebbero capito la sua situazione ma le sarebbero stati vicini comunque...

Non è un libro che sconsiglio, anzi! So che ad altri è piaciuto quindi non fatevi scoraggiare, e se volete leggerlo buttatevici!


Abbastanza insipido


E voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Vi è piaciuto?


10 commenti:

  1. L'ho letto pure io e del "grande thriller" ho visto ben poco, anche se la storia è abbastanza carina. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti la storia non è male, solo che definirlo "grande thriller" mi è sembrato un pò troppo...

      Elimina
  2. Non so... non è che mi ispiri tantissimo.. poi io odio quando la Newton pubblica le frasi del tipo romanzo dell'anno, thriller dell'anno, imperdibile, il migliore in assoluto ecc poi tutti gli danno un voto basso e pensi se veramente hanno letto il libro ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pò anche a me da fastidio a pensarci bene, perchè alla fine quello che può essere il libro dell'anno per me per un'altra persona può essere il peggiore...

      Elimina
  3. Uf, non so cosa pensare, anche perchè non sarebbe la prima volta che un libro che si presuppone come mistery o thriller poi è più deludente di una mela bacata (?)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio consiglio è se vuoi leggerlo magari di aspettare qualche offerta, se non sei convinta al 100%

      Elimina
  4. Inizialmente mi ispirava, poi mi sono proprio scordata di questo libro, ma a quanto vedo non mi sono persa nulla xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io me ne ero un pò scordata... O meglio non avevo mai voglia di leggerlo (il mio cervello mi stava proteggendo!)

      Elimina
  5. Ciao Jessica!Avevo adocchiato questo libro al momento della sua uscita e ammetto che inizialmente mi interessava anche parecchio, poi me ne sono completamente dimenticata xD In ogni caso non penso lo leggerò, il tuo purtroppo non è l'unico parere negativo che ho letto :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Juliette! Fortuna che te ne sei dimenticata allora *commento cattivello*

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥