ULTIME RECENSIONI

venerdì 27 novembre 2015

📝Recensione Un cuore per un cuore di Ornella Calcagnile

Buon venerdì lettori!
Dal momento che la mia attuale lettura sta andando molto a rilento (e anche maluccio a dire il vero...) mi sono buttata su Un cuore per un cuore, una lettura breve e leggera che apre una nuova serie steampunk...




Un cuore per un cuore (Once Upon a Steam Vol. 1)
di Ornella Calcagnile

Editore: Dunwich Edizioni
Pagine: 63
Prezzo: 0, 99 € (ebook)

A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest, Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina.
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi.
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani.
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre?
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con… Once Upon a Steam.


RECENSIONE


Premetto che sono sempre stata un po' titubante nel leggere romanzi dallo stile steampunk però quando ho letto la trama di Un cuore per un cuore ho detto “Eh no questo lo devo leggere!” e così mi sono immersa in questo genere tutto nuovo per me che mi ha piacevolmente colpita!

Un cuore per un cuore apre la serie Once Upon a Steam ambientata a Steamwood, un regno dai tratti steampunk. Questa serie è composta da novelle autoconclusive, ognuna delle quali rivisita una favola classica.

In questa prima novella ci troviamo a Enchanted Forest, un piccolo regno di Steamwood dove Biancaneve è riuscita a trovare il lieto fine sposando il suo principe.
Adesso lei e Florian sono la Regina e il Re del regno e hanno una figlia: Biancabrina. Esteticamente la principessa è uguale alla madre: pelle bianca come la neve, labbra rosso sangue e capelli neri, tuttavia non si può dire lo stesso del carattere. Biancabrina infatti non è elegante o raffinata come la madre, anzi! E' dispettosa, ama l'indipendenza e preferisce gonne corte e stivali alti piuttosto che i vestiti vaporosi e ingombranti. La nostra principessa è vero peperino...
«Sono una Principessa ma non posso aspettare il principe che venga a salvarmi, devo cavarmela da sola, e poi... neanche mi piacciono i principi.»

La quiete del regno viene sconvolta da un sortilegio lanciato dalla nonnastra Grimilde
La magia però non ha effetto su Biancabrina perchè il sortilegio colpisce solo i buoni di cuore e a quanto pare in quello della nostra principessa aleggia anche dell'ombra...
Per aiutare il suo regno Biancabrina chiederà aiuto al suo migliore amico Dopey, che non è altro che... Cucciolo dei sette nani! Egli è l'unico a essere rimasto umano mentre gli altri sei nani, con il tempo, sono diventati mecha-nani in quanto costituiti da parte meccaniche.
Tra vapori, alberi meccanichi, e macchie d'inchiostro Biancabrina tenterà di salvare il suo regno e ne farlo incontreremo anche il Narratante, figura onnipresente di cui nessuno conosce l'identità...

Ho già avuto modo di leggere i lavori di Ornella e avevo apprezzato le sue idee, ebbene anche stavolta non sono rimasta delusa (God job girl!). Innanzitutto devo dire che mi sono piaciuti tantissimo i rimandi alla favola originale come ad esempio Grimilde che chiede al Cacciatore di portagli il cuore di Biancabrina, la stessa richiesta che viene fatta nei confronti della madre nella favola originale e poi ho trovato geniale il sortilegio lanciato da Grimilde! La strega cattiva ha sempre aspirato alla bellezza e alla giovinezza così fa invecchiare tutto il regno, insomma io l'ho trovato super bello!
Tra l'altro c'è anche un'altro personaggio femminile nel regno, una delle mie principesse preferite e chissà se, magari, più avanti ricomparirà...

Entrare in contatto per la prima volta con gli elementi che caratterizzano il genere steampunk è stato davvero interessante e mi ha incuriosito molto quindi sono contenta di essermi finalmente approcciata a questo genere, e poi ho trovato le descrizioni davvero belle.
Un inizio a mio parere davvero promettete! Adesso non vedo l'ora di tornare a Steamwood e di scoprire quale sarà la prossima favola che verrà rivisitata!
«Questa volta la mela è rotolata lontano dal suo albero, non è così?»



About the cover
Questa cover, realizzata da Alessia Coppola, è entrata nel mio scaffale Beautiful Cover perchè insomma dai, l'avete vista? La trovo super adatta al romanzo perchè il cuore riprende benissimo il titolo e gli ingranaggi danno quel tocco steampunk che ho trovato tra le pagine ma non è tutto qui! Verso la fine della storia infatti si capisce il perchè del titolo ma anche del cuore sulla cover...


Valutazione:
Spero proprio di avervi convinto a entrare a Steamwood...

2 commenti:

  1. Grazie ^-^ mi fa piacere aver incluso una della tue principesse preferite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di leggere il seguito *_*

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥