ULTIME RECENSIONI

mercoledì 9 settembre 2015

Le storie diventano reali... o quasi #5 Città di carta

      
Okay diciamo che non vivo solo di libri, ci sono anche i film e si sa che a volte essi sono tratti da libri, nasce quindi Le storie diventano reali... o quasi, una rubrica a cadenza casuale ideata da me dove vi parlerò di film tratti appunto dai libri.


Buon mercoledì lettori!
Nel fine settimana io e la mia Parabatai siamo andate al cinema a vedere Città di carta (qui  la recensione), libro di John Green che lei ha adorato mentre a me non ha fatto impazzire...


Cast: Nat Wolff, Cara Delavingne, Justice Smith, Austin Abrams, Halston Sage e Jaz Sinclair
Regia: Jake Schreier
Genere: Commedia

Tratto dal romanzo bestseller di John Green, Città di carta è la storia di Quentin e della sua enigmatica vicina di casa Margo, amante del mistero al punto da diventarlo lei stessa. Dopo averlo trascinato in un'unica notte di avventure in giro per la città, Margo scompare improvvisamente lasciando degli indizi che Quentin dovrà decifrare. La ricerca porterà Quentin e i suoi amici attraverso un'avventura che sarà al tempo stesso commovente e divertente. Infine, sulle tracce di Margo, Quentin troverà la consapevolezza del significato di vera amicizia e vero amore.



Il mio pensiero


Come già detto sopra il libro in questione non è tra i miei preferiti tra quelli di John Green ma la curiosità di vedere il film c'era, e quest'ultimo si è rivelato essere davvero carino e ben fatto.
Se c'è una cosa che amo delle trasposizioni cinematografiche dei libri di questo autore sono i dettagli. Quelle piccole cose a cui magari una persona che non ha letto il libro non fa caso come lo smalto di Margo o la M blu... 

Nat Wolff l'ho trovato azzeccatissimo per il ruolo di Quentin, si è saputo calare benissimo nella parte interpretando il personaggio esattamente come lo avevo immaginato. 
Cara Delavingne è stata una bella sorpresa, come attrice mi è piaciuta ed è stato interessante vederla in un contesto diverso da quello delle passerelle della moda.
Anche Radar e Ben, i personaggi secondari interpretati da Justice SmithAustin Abrams sono rimasti fedeli al libro riuscendo a strapparmi delle risate durante il film.
C'è una cosa, a mio parere, carina che non c'è nel libro ma che nel film si nota. Si può vedere infatti come Lacey (Halston Sage), la migliore amica di Margo, inizi a notare Ben che fino ad allora non aveva mai neanche considerato, dal momento che lei faceva parte del gruppo dei "più popolari" della scuola.



Ero convinta che il film mi sarebbe piaciuto più del libro visto che quest'ultimo mi aveva lasciato un pò con l'amaro in bocca e la pellicola sembrava promettere bene ma alla fine mi sono piaciuti entrambi allo stesso modo
Insomma con Città di carta non è stato amore...


Vi lascio il trailer a cui potete dare un'occhiata se non lo avete già visto.
(p.s. ma quanto è bella la seconda canzone che hanno utilizzato? *_*)
Andrai nelle città di carta e non tornerai più indietro...


E voi pensate di andare a vederlo o lo avete già fatto?

5 commenti:

  1. Va beh io continuo ad amarlo! 😍❤️

    RispondiElimina
  2. Il libro mi ha sempre incuriosito, ora mi incuriosisce anche il film. Ho visto la locandina del film proprio ieri fuori dal cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La locandina sa decisamente attirare, la scritta Città di carta poi è davvero fatta bene :)

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥