ULTIME RECENSIONI

mercoledì 20 maggio 2015

Recensione: "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven

Buon giorno lettori, sono in fissa con Bad Blood, la nuova canzone di Taylor Swift. Seriamente, io adoro questa donna. E quanta bella gente c'è nel video??? Amo tutto quel Girl Power, adesso canterò la sua canzone per tipo due settimane *canticchia il ritornello*.
Comuuunque... Sono finalmente riuscita a buttar giù il mio pensiero sull'ormai conosciuto Raccontami di un giorno perfetto, avevo rimandato questa recensione perchè non sapevo bene cosa scrivere ed ora eccola qui. E se ancora non lo sapete vi informo che sono già stati acquistati i diritti cinematografici, presto dunque vedremo questo libro sul grande schermo...


Titolo: Raccontami di un giorno perfetto
Autrice: Jennifer Niven
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 31 marzo 2015
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 427

TRAMA
E una gelida mattina di gennaio quella in cui Theodore Finch decide di salire sulla torre campanaria della scuola per capire come ci si sente a guardare di sotto. L'ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione a sei piani d'altezza. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due anime fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d'auto. E in quel preciso istante che i due ragazzi provano per la prima volta la vertigine che li legherà nei mesi successivi. I giorni, le settimane in cui un progetto scolastico li porterà alla scoperta dei luoghi più bizzarri e sconosciuti del loro Paese e l'amicizia si trasformerà in un amore travolgente, una drammatica corsa contro il tempo. E alla fine di questa corsa, a rimanere indelebile nella memoria sarà l'incanto di una storia d'amore tra due ragazzi che stanno per diventare adulti. Quel genere d'incanto che solo le giornate perfette sono capaci di regalare.


RECENSIONE
Finch e Violet non potrebbero essere più diversi tra loro eppure si incontrano nello stesso posto, nello stesso momento: sulla torre campanaria della scuola. Non hanno quasi nulla in comune però sono entrambi li, sulla quella torre, perchè qualcosa non va nelle loro vite, qualcosa si è spezzato.
Violet è popolare e tutti credono che sia stata lei a salvare Finch lo Schizzato da un tentato suicidio ma la realtà è diversa. Quel giorno, su quel cornicione, è Finch che salva Violet e questo incontro cambierà le loro vite per sempre.
«Ti trovavi su quel cornicione perchè non sapevi dove sbattere la testa. Eri senza speranze. Per fortuna sono arrivato io, il valoroso cavaliere, e ti ho salvato la vita.» Finch

Recensire questo libro è stato un po' difficile perchè ho dei sentimenti contrastanti verso di esso. Mi è piaciuto, ma non come speravo. Il fatto è che avevo letto la mia bella dose di recensioni positive\negative su questo libro, lo vedevo dappertutto, così le mie aspettative si sono alzate parecchio e a volte la peggior cosa è partire proprio con aspettative alte.

Finch mi è piaciuto tantissimo e di solito a me piacciono molto di più i personaggi femminili che quelli maschili, Violet invece devo dire che, beh mi è un po' indifferente. Il guaio è che la personalità di Finch spicca molto più di quella di Violet, lui è divertente, coinvolgente, fuori dagli schemi, problematico e l'ho amato per questo. Ha costretto Violet ad uscire dalla sua stanza, dal suo guscio, l'ha costretta a vivere di nuovo, a pensare al futuro. Ma Finch è anche un ragazzo alle prese con i suoi demoni interiori, un ragazzo spaventato da se stesso e con la paura che il Grande Sonno prenda di nuovo il sopravvento...

Arrivata all'ultima pagina la prima cosa che ho pensato è stata che a volte l'amore non è basta...
Conosco abbastanza la vita per sapere che la volontà non basta a far si che le cose durino o restino come sono. Finch


E con un po' di tristezza ho chiuso questo libro che si, da una parte ha deluso leggermente le mie aspettative, ma dall'altra mi ha regalato molto.
«Abbi cura del tuo cuore.»
Lo farò Finch...

Valutazione:

Siete anche voi alla ricerca del giorno perfetto?

8 commenti:

  1. Bellissima questa tua recensione. Io gli ho dato punteggio pieno perché quando un libro mi lascia tante emozioni riesco a dargli 5/5.
    Come dici l'anima del libro era Finch e Violet ha fatto più da contorno alla storia.
    Credo che quando una persona non si sente a suo agio con la propria pelle, non importa quanto amore riesce a darti qualcun'altro, il disagio ti perseguita. Questo è ciò che penso su Finch.

    P.s. Anche io sono entrata in fissa con Bad Blood, mi piace questo nuovo album, non sono una fan di Taylor, però queste nuove canzoni mi piacciono un casino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che... Insomma se il libro fosse stato narrato solo dal punto di vista di Finch a me non sarebbe dispiaciuto per niente :) quel ragazzo, mamma mia *.*

      La cosa che mi piace di più è leggere pareri molto diversi tra loro su un stesso libro, il bello è anche questo.

      Elimina
  2. Eccomi qui! Non potevo perdermi questa recensione!
    Non sapevo fosse narrato da più punti di vista. Mi hai incuriosita ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia!
      Io ho scoperto del doppio POV proprio sbirciando qualche recensione :)

      Elimina
  3. Ciao, ho scoperto il tuo blog grazie all'evento Link Party del blog Piccole Macchie D'Inchiostro e mi piace molto :)
    Ho comprato questo libro qualche mese fa in lingua originale e devo ancora leggerlo, ho aspettative abbastanza alte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia e benvenuta nel mio angolino :)
      Uh la cover della versione originale è cosi carina *.* se hai aspettative alte spero proprio che ti possa piacere :)

      Elimina
  4. A me purtroppo non è piaciuto questo libro, ma non perchè fosse scritto male ma proprio perchè non mi ha emozionato. Mi piace però l'aspetto che hai sottolineato tu sul duplice ruolo di Finch, incarna la cura e la malattia di quel brutto vortice oscuro che è la depressione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ha emozionato ma non come speravo...

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥