ULTIME RECENSIONI

venerdì 15 maggio 2015

📝Recensione Città di carta di John Green

Salve lettori! Oggi mi ero prefissata di studiare ma invece sono stata colpita da un fortissimo mal di testa perciò di buttarsi sui libri proprio non se ne parla... Così presa dalla noia ho deciso di pubblicare una recensione che avevo già pronta, ho optato per Città di carta del famoso John Green, che ho letto l'estate scorsa, perchè in autunno uscirà il film (qui potete trovare il trailer) perciò perchè non rinfrescarsi un pò la memoria?


Titolo: Cercando Alaska
Autrice: John Green
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 14 ottobre 2009
Pagine: 392
Prezzo: 16,50

TRAMA
Quentin è innamorato di Margo Roth Spiegelman da sempre. Tra loro c'è un legame speciale da quando, all'età di nove anni, hanno ritrovato insieme in un parco il corpo di un ragazzo morto suicida. Dopo anni di amicizie ed esperienze diverse, poco prima del diploma Margo riappare alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un'avventura indimenticabile. Sembra l'inizio di una nuova fase insieme. E invece no. La mattina dopo Margo scompare misteriosamente, come ha già fatto altre volte. Solo che questa è diversa. Questa fuga da Orlando, la sua città di carta, dopo che tutti i fili dentro di lei si sono spezzati, potrebbe essere l'ultima.

RECENSIONE
Quentin, detto Q, e Margo sono amici fin da piccoli, con gli anni però si sono un po' allontanati, complici le diverse amicizie. Margo è diventata la classica ragazza che tutte invidiano e che tutti i ragazzi vorrebbero avere mentre Q... Beh diciamo lui che non è proprio famoso nella sua scuola...
Una sera Margo si presenta alla finestra di Q e lo coinvolge in quella che sarà una vera e propria avventura all'insegna di una divertente vendetta. Il mattino dopo però Margo è scomparsa. Nessuno ci fa caso perchè non è la prima volta che la ragazza se ne va e poi torna, però Q sa che stavolta è diverso... Così decide di partire alla ricerca di Margo, seguendo una serie di indizi da lei lasciati, fortuna che non sarà solo. Con lui ci saranno i suoi fidati amici Ben e Radar con... L'aggiunta di Lacey.
Margo ha sempre amato i misteri. E di fronte a tutte le cose che sono successe dopo non ho mai smesso di credere che li abbia amati così tanto, i misteri, da essere diventata lei stessa uno di loro. Quentin
C'è qualcosa in questo libro che non mi ha convinto. Ero così presa dal sapere quale fosse il segreto di Margo che poi a libro concluso ho pensato “tutto qui?.

Città di carta è stato il secondo libro di John Green che ho letto e penso che le mie aspettative fossero un po' alte. Non sono rimasta delusa, anzi il libro mi è piaciuto, è solo che c'era qualcosa che non mi ha convinta del tutto.
Oltre a frasi e dialoghi davvero belli la cosa che mi è piaciuta di più è stata la parte iniziale in cui Margo piomba in camera di Q e lo trascina fuori dalla sua routine, dritti in una folle e divertente serata.

C'è una frase, anzi è LA frase, che ho adorato e a cui ho dato un significato tutto mio che non centra nulla con ciò che viene detto nel libro.
Andrai nelle città di carta e non tornerai più indietro
Questa frase mi fa pensare ai libri, sono fatti di carta e... Una volta che ci entri non ne esci più, non torni più indietro.

Valutazione:

Allora... Avete già letto il libro? O pensate di vedere direttamente il film?

12 commenti:

  1. Non ho mai letto niente di Green. Credo di essere una delle poche al mondo a non aver mai letto colpa delle stelle - troppo doloroso per me - ma questo voglio assolutamente leggerlo prima che esca il film!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Frency pensa che io non ho mai letto nulla di Colleen Hoover e in questo periodo me la sto ritrovando dovunque. Il film mi attira molto e penso proprio che andrò a vederlo.

      Elimina
  2. Ho letto Città di carta e non mi è piaciuto, avevo già letto Colpa delle stelle e anche lì la scrittura di Green non mi aveva convinta, tanto che ne ho preferito la trasposizione cinematografica, è tutto dire! La tua interpretazione di quella frase, però, mi ha incantata e ora l'ho fatta anche un po' mia. Alla fine da questo libro ne è uscito qualcosa di buono! Grazie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sophia, mi fa piacere che la mia interpretazione della frase ti sia piaciuta :)
      p.s. Mi piace un sacco Sofàsophia!

      Elimina
    2. Ahahah ti ringrazio! Siamo tutti un po' adepti alla Sofàsophia, d'altra parte le cose migliori al mondo, come leggere i libri o guardare un film, le si possono fare comodamente sul proprio divano! XD

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Molte belle citazioni che fanno riflettere ma penso sarebbe stato meglio leggerlo prima di Cercando Alaska: ho trovato decisamente troppe somiglianze fra i due e questo deve avermelo un po' guastato. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letto proprio prima di Cercando Alaska (che è il mio preferito di Green fino ad ora) e si in effetti mi ero domandata "ma tutte ste ragazze con i loro problemi???" però Green lo si ama o lo si odia anche per questo dai...

      Elimina
  5. Non so Jessica ..... questa trama e questo libro non mi attira molto devo dire ;-) Naturalmente è questione di gusto ma non vedo "niente di nuovo sul fronte occidentale"
    nella storia di questo libro
    Grazie per essere passata a trovarmi. Buona serata e migliore settimana in arrivo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Arwen dipende molto dai gusti, io l'ho letto perchè avevo già avuto un'esperienza con Green e mi era piaciuto però questo è il libro che mi ha convinto di meno tra i suoi...

      Elimina
  6. A me è piaciuto molto ♥ E le frasi? Amate. Ce ne erano alcune che proprio mi hanno lasciato il segno *--*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy io penso che le frasi siano uno dei punti forti di Green, insomma anche in questo libro, che ho apprezzato meno degli altri, c'erano delle frasi che ritenuto davvero bellissime.

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥