ULTIME RECENSIONI

giovedì 19 marzo 2015

Recensione: Divergent - Insurgent - Allegiant di Veronica Roth


Buon pomeriggio lettori.
Come saprete oggi esce nelle sale cinematografiche The Divergent Series: Insurgent, il secondo film tratto dalla trilogia Divergent di Veronica Roth e quindi quale momento migliore per pubblicare la recensione di tutta la trilogia?
La recensione non contiene spoiler e ho deciso di mettere solo la trama del primo libro, cosi da evitare eventuali possibili spoiler presenti nelle trame dei seguiti.



Titolo: Divergent (Divergent #1)
Autrice: Veronica Roth
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 22 marzo 2012
Pagine: 480
Prezzo: 16,90 €

TRAMA
Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...

RECENSIONE
Quando si dice Divergent, ormai quasi tutti sanno di cosa si sta parlando. Questa trilogia è diventata in poco tempo un fenomeno chiacchieratissimo, complice di questo successo è stato il film, uscito nelle sale cinematografiche l'anno scorso.

Ci troviamo a Chicago, in un futuro imprecisato dove a seguito delle guerre la città ha deciso di adottare il sistema delle fazioni con lo scopo di mantenere la pace ed evitare nuove guerre. Raggiunti i 16 anni ogni adolescente deve scegliere se restare nella fazione in cui è nato oppure cambiarla attraverso la Cerimonia della scelta. Essa è condizionata dal test attitudinale che precede questo rito che ha lo scopo di mostrare a quale delle cinque fazioni si appartiene basandosi sulle inclinazioni naturali di ogni persona.
  • Abneganti: gli altruisti. A loro sono affidate le mansioni governative.
  • Intrepidi: i coraggiosi. A loro viene affidata la protezione del popolo.
  • Pacifici: i gentili. Si occupano del mantenimento delle fattorie e quindi della produzione di cibo.
  • Eruditi: gli intelligenti. Ricoprono ruoli quali insegnante, scienziato, medico.
  • Candidi: i veritieri. Si occupano di mansioni legislative.
Chi non riesce a superare l'iniziazione della fazione scelta è costretto a vivere in povertà al di fuori della società diventando un Escluso.

Protagonista della storia è Beatrice Prior, sedicenne nata Abnegante. Il suo test attitudinale avrebbe dovuto indirizzarla verso la fazione alla quale è più adatta ma esso rivela che in lei non c'è un solo tratto dominante ma tre. Beatrice è una Divergente e questo può essere molto pericoloso se rivelato alle persone sbagliate.

«Le nostre menti si muovono in dieci direzioni diverse. Noi non possiamo essere confinati in un solo modo di pensare, e questo terrorizza chi detiene il comando. Significa che non possiamo essere controllati.» Divergent

Il giorno della scelta Beatrice sceglie la fazione degli intrepidi decidendo in seguito di farsi chiamare Tris. L'iniziazione si rivela molto dura, soprattutto se sei un ex Abnegante e vieni continuamente presa di mira. Nonostante ciò riesce a farsi degli amici e inizia a provare qualcosa per Quattro, il suo istruttore.
Fuori dalla sede degli Intrepidi però c'è qualcuno deciso a trovare i Divergenti e a eliminarli per preservare la sicurezza della città...

L'eliminazione dei Divergenti continua in Insurgent, il capitolo successivo, dove troviamo una sempre più spietata Jeanine Matthews, capo degli eruditi, che farebbe di tutto per uccidere i Divergenti. Dopo gli avvenimenti accaduti nel capitolo precedente la città è nel caos e l'unica soluzione possibile sembra un alleanza con gli Esclusi.
Tra colpi di scena, azione, tradimenti e scene romantiche continuano le avventure di Tris, Quattro e dei loro amici per concludersi poi con una scioccante rivelazione.

«Mi sono resa conto che le persone sono costruite da diversi strati di segreti. Credi di conoscerle, di capirle, ma le loro motivazioni ti sono sempre nascoste, seppellite nei loro cuori. E tu non le conoscerai mai, anche se a volte decidi semplicemente di fidarti Tris, Insurgent

Dopo la scioccante rivelazione troviamo gli Esclusi a capo della città in Allegiant, il capitolo finale di questa trilogia. Gli Esclusi però non riescono a tenere a bada il popolo, che ora vuole saperne di più sul Governo. Iniziano così a formarsi dei gruppi oppositori, delle rivolte e Tris e i suoi amici approfittano di questo caos per oltrepassare la recinzione uscendo così dalla città in cerca della verità. Quello che troveranno al di fuori delle mura però non farà altro che incrementare le loro domande sulla loro città, sul governo e sui Divergenti mettendo in discussione tutto quello che conoscevano.

Ho la tendenza ad innamorarmi sempre del primo capitolo delle trilogie e infatti ho amato Divergent. L'ho amato perchè c'era questo mondo nuovo diviso in fazioni, il rapporto che si è lentamente creato tra Quattro e Tris, c'era azione e mi è piaciuto molto seguire Tris e i suoi amici durante l'iniziazione degli Intrepidi.
Insurgent invece è stato libro che mi è piaciuto meno. Io amo Tris, è uno dei miei personaggi preferiti ma ammettiamolo... A volte le sue idee sono così stupide che vorrei entrare nel libro e scuoterla fortemente per dirgli di smetterla.
Che dire di Allegiant?... E' già tanto se mi sono ripresa. Ho odiato la Roth.
Poi ho visto una specie di petizione per cambiare il finale e ho capito che per quanto questo finale potesse non piacere sarebbe stato ingiusto cambiarlo. E' la storia della Roth e anche se non ci sta bene la dobbiamo accettare.

Immagino che una fiamma che brucia con tanta intensità non sia destinata a durare. Tobias, Allegiant
In fondo gli eroi non vincono sempre...

Valutazione Divergent:
Valutazione Insurgent:

Valutazione Allegiant:

Andrete a vedere il film? Io sinceramente sono un pò preoccupata perchè dal trailer sembra che abbiano stravolto un pò la storia del libro...

4 commenti:

  1. Ciao!! Io ho amato il primo libro della serie e non vedo l'ora di leggere il secondo *-* comunque ti ho conosciuta grazie al linky party sul blog Il rifugio degli elfi e ho deciso di iscrivermi perchè mi è piaciuto fin da subito il tuo blog :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ika *_*
      Anche a me è piaciuto molto il primo volume, questa è una delle trilogie che adoro!

      Elimina
  2. Ma ciao! Anche io come Ika vengo dal Linky Party di Arwen... ma mi sono aggiunta subito ai tuoi follower perchè credo che questo blog abbia davvero delle potenzialità! c:

    Ho letto Divergent su pressioni di una mia amica, ma devo ammettere che non mi è piaciuto molto (infatti non ho preso in considerazione i seguiti). E non mi è piaciuto per un motivo molto semplice: ho detestato Tris. Non la sopporto proprio, davvero... e non riesce proprio a reggere il confronto con Katniss o le altre eroine distopiche dei libri che ho letto. Poi naturalmente sono gusti personali!

    A presto, buona primavera! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie Belle! Benvenuta nel mio angolino :)
      Io dico sempre che il mondo è bello perchè è vario e quindi è giusto che ognuno abbia le proprie opinioni sui libri.

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥